Rocca Priora

Sale e strade

nima

Fornitura di sale ad enti pubblici e privati

NI.MA.Strade

Pubblicità

Monte Compatri

Pratoni del Vivaro

Ariccia

Castel Gandolfo

Castel Gandolfo

Albano Cancelliera

Albano Cecchina

Pomezia

Pubblicità

Meteonews

METEO GIORNALE
  • Meteo: breve pausa, ma avanza nuovo minaccioso ciclone

    Altri eventi perturbati e per l'Italia non ci sarà pace

    Arriva nuovo evento di maltempo intenso

    Il meteo in⁢ Italia sta per subire un ennesimo peggioramento, in particolare nelle regioni del Centro-Nord, dove si prevede l’arrivo di un'altra perturbazione atlantica.​ Le recenti precipitazioni hanno già lasciato il segno, soprattutto⁣ al Nord, con piogge abbondanti in pianura e nevicate eccezionali in montagna. Le Alpi occidentali, tra Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, hanno visto accumuli di oltre 150 cm ⁤di neve fresca in ​poco più di 24 ore, un fenomeno che evidenzia ‍l’estremismo ⁣meteorologico che caratterizza questa fase.

     

    [caption id="attachment_190522" align="aligncenter" width="1280"]Altri eventi perturbati e per l'Italia non ci sarà pace Il maltempo sarà ancora protagonista[/caption]

    Le intense precipitazioni⁢ delle‍ ultime ‍ore‍ hanno saturato i ​terreni

    Le intense precipitazioni delle ultime​ ore⁤ hanno ‍saturato i terreni, aumentando notevolmente ⁤il rischio idrogeologico in molte aree. La situazione si fa ⁢ancora più preoccupante alla luce della previsione di nuove piogge e nubifragi, che potrebbero aggravare ‍ulteriormente la condizione dei corsi d’acqua già sotto⁣ pressione e aumentare il pericolo di frane⁤ e allagamenti.

     

    Altro ciclone nel week-end

    Le previsioni indicano l’arrivo di una forte depressione tra il 9 e il 10 marzo, spinta da correnti occidentali atlantiche, che promette di ⁣portare ulteriori disagi al Nord Italia e sul⁣ lato tirrenico. Si attendono piogge intense, nubifragi e abbondanti nevicate in montagna, in un contesto che vedrà il meteo ⁢impegnato​ a gestire l’ennesimo episodio di condizioni avverse in questo inizio di primavera.

     

    La preoccupazione ⁤maggiore riguarda le piogge​ cumulate

    La preoccupazione maggiore riguarda le piogge cumulate che, sommandosi a quelle già cadute, potrebbero mettere a dura prova la​ capacità di assorbimento del suolo e la gestione delle acque. Le autorità locali e la protezione ‍civile sono all’erta, pronte ad‌ intervenire per prevenire danni e tutelare la sicurezza dei ⁣cittadini, in‌ particolare nelle ​zone più a rischio.

     

    Fine settimana di attenzione

    Riepilogando, il meteo per il⁣ prossimo weekend si annuncia ⁣particolarmente impegnativo,⁤ con l’Italia, e in particolare il Centro-Nord, che si prepara a fronteggiare l’arrivo di un’altra potente perturbazione. La sequenza di eventi estremi⁢ sottolinea l’importanza di un monitoraggio costante delle condizioni meteorologiche e di una preparazione adeguata ⁢per affrontare le sfide poste da questo inizio di primavera caratterizzato da instabilità e frequenti cambiamenti.

    L'articolo Meteo: breve pausa, ma avanza nuovo minaccioso ciclone proviene da METEO GIORNALE.

  • Meteo: torna l’Anticiclone e Primavera pronta a decollare, ecco quando

    Primavera ancora lontana

    Quest’avvio di Marzo dal meteo così burrascoso proseguirà ancora per diversi giorni, probabilmente per almeno un’altra settimana. Di conseguenza vedremo succedersi altre perturbazioni, che porteranno ulteriori intense precipitazioni e nevicate copiose in quota sulle Alpi.

     

    [caption id="attachment_190505" align="aligncenter" width="1280"]Primavera ancora lontana La Primavera di Marzo si farà attendere[/caption]

    La svolta è partita dallo scorso 20 Febbraio, quando è cambiata la circolazione che si è sbloccata attraverso la ritirata dell’anticiclone. Il flusso perturbato atlantico ha così avuto modo di raggiungere facilmente il bacino del Mediterraneo, riportando la pioggia e la neve mancata per buona parte dell’Inverno.

     

    La novità attuale risiede nel fatto che l’anticiclone di blocco si sta rafforzando sulla Scandinava e questo consentirà alle perturbazioni atlantiche di avere un via preferenziale verso il Mediterraneo. Allo stesso tempo aria più fredda tenderà ad affluire verso l’Europa Centro-Orientale.

     

    Il cambio di regime a livello europeo è eclatante, dopo un mese di Febbraio caratterizzato da caldo record a livello globale e soprattutto in Europa, come già era avvenuto nei mesi precedenti. Le nuove configurazioni riportano un pizzico d’Inverno in extremis, con possibilità di qualche colpo di coda tardivo.

     

    Ancora trend piovoso, il ritorno dell'Anticiclone potrebbe farsi attendere

    Cosa attenderci? Come detto, per almeno un’altra settimana avremo frequenti precipitazioni in Italia, così come su tutta l’Europa Mediterranea. Queste situazione perdurerà così sino all’inizio della seconda decade di Febbraio, mentre poi la circolazione potrebbe subire uno stravolgimento.

     

    Nel periodo dal 12-13 Marzo una rimonta anticiclonica, forse temporanea, potrebbe espandersi verso l’Italia, con le perturbazioni atlantiche che si riporteranno verso nord pur contrapponendosi all’anticiclone russo-scandinavo. L’avvento dell’anticiclone porterebbe un respiro d’aria molto mite verso l’Italia.

     

    Questa possibile evoluzione è ancora tutta da definire, con le ultime proiezioni del Centro Meteo Europeo che vedono uno scenario differente. Una saccatura fredda potrebbe infatti permanere fin sul Mediterraneo Centrale anche a ridosso di metà mese, alimentata da un flusso artico in discesa dall’Europa del Nord.

     

    Quello che possiamo dire è che potrebbe esserci da attendere per la Primavera, quella vera. Al momento sembrano prevalere evoluzioni perturbate e con potenzialità ancora invernali, rispetto ai tepori portati dall’anticiclone che per ora si è dimenticato dell’Italia.

    L'articolo Meteo: torna l’Anticiclone e Primavera pronta a decollare, ecco quando proviene da METEO GIORNALE.

  • Meteo: neve esagerata sulle Alpi e non è finita qui

    Molta neve in arrivo

    La ‌neve​ sulle Alpi tutta di colpo

    Le Alpi ‌sono state ⁤fortunate in questi ultimi giorni, con abbondanti nevicate che hanno portato a un accumulo di⁣ neve fresca di circa due metri oltre una ‌certa ​quota. Questa neve si è aggiunta a quella già presente, creando uno scenario invernale da cartolina. Al contrario, l’Appennino ⁣è stato trascurato per quasi tutta⁢ la stagione invernale, con​ pochissime nevicate ‌e località come ⁣Capracotta che hanno ‌vissuto uno ⁣degli⁤ inverni più scarsi di⁣ sempre.

     

    [caption id="attachment_190496" align="aligncenter" width="1280"]Molta neve in arrivo Tanta neve attesa ancora sulle Alpi[/caption]

    Meno neve in Appennino

    Le ​condizioni meteo delle ultime settimane sono risultate più favorevoli per​ l’Arco Alpino, mentre altri rilievi, ‌come l’Appennino, hanno ricevuto meno attenzione. Durante l’inverno, le perturbazioni sono state poche ⁣e le temperature hanno registrato anomalie termiche che abbiamo già ampiamente discusso.

     

    Le cause delle abbondanti nevicate sulle Alpi

    Le perturbazioni che stanno colpendo l’Italia in‌ questo periodo stanno influenzando maggiormente le regioni del Nord, così come le regioni occidentali tirreniche. Tuttavia, in queste ultime, le temperature più elevate fanno sì che la ⁣neve si sciolga ‍rapidamente oltre certe quote. Queste‌ perturbazioni non sono di origine artica, ma nord atlantiche, e l’Artico è stato assente per tutto l’inverno‌. Solo ora qualche modesta irruzione fredda riesce a penetrare sull'Italia.

     

    Le conseguenze delle nevicate

    Al momento, c’è⁤ molta neve lungo l’arco alpino, mentre sull’Appennino la neve è arrivata ma meno abbondante, così come in Sardegna, anche se si tratta incredibilmente delle nevicate maggiori da inizio Inverno Non ⁣sappiamo se‌ ci saranno irruzioni fredde significative in futuro, ma per ora possiamo solo osservare‍ e commentare ciò che sta accadendo.

     

    Le prospettive ⁢future

    Non è⁣ chiaro se ci saranno cambiamenti significativi nelle prossime settimane o mesi. Potrebbero esserci sorprese in termini di irruzioni fredde o potrebbe continuare questa tendenza. Quel che è certo è che le Alpi stanno vivendo un periodo di abbondanti nevicate e e così sarà ancora, almeno per questa settimana.

    L'articolo Meteo: neve esagerata sulle Alpi e non è finita qui proviene da METEO GIORNALE.

Login



Home

Radar Castelli

Cura animali

alimentiaccessorianimali-castelliromani

Alimenti ed accessori animali

Pet Shop Store

Guadagnolo

Capranica Prenestina

Pubblicità

Castel S.Pietro

Palestrina

Previsioni meteo

Gallicano nel Lazio

Meteoshop

Banner