Rocca Priora

Sale e strade

nima

Fornitura di sale ad enti pubblici e privati

NI.MA.Strade

Pubblicità

Monte Compatri

Pratoni del Vivaro

Ariccia

Castel Gandolfo

Castel Gandolfo

Albano Cancelliera

Albano Cecchina

Pomezia

Pubblicità

Meteonews

METEO GIORNALE
  • Meteo: i Giorni della Merla sono davvero i più gelidi dell’anno?

    news meteo andrea meloni giorni della merla Personalizzato - Meteo: i Giorni della Merla sono davvero i più gelidi dell’anno?

     

    I Giorni della Merla sono una tradizione italiana che si celebra ogni anno dal 29 al 31 gennaio. Si narra che questi giorni coincidano con la storia di una merla che, per proteggersi dal freddo invernale, si rifugiò in un camino ed uscì tutta grigia a causa della fuliggine.

     

    La leggenda si dice sia sorta nel Nord Est d'Italia, ma c'è una versione diversa in ogni zona. Ad esempio, si narra che ci fosse un anno particolarmente mite e i merli bianchi si burlavano di Gennaio perché l'inverno stava finendo. Gennaio si arrabbiò così tanto che fece arrivare un freddo polare e i merli furono costretti a cercare rifugio nei comignoli, diventando tutti grigi.

     

    Questo detto pare appartenere a Modena, e si narra che durante quei giorni faceva così freddo che le donne che gestivano la casa e il bestiame si chiudevano in casa per preparare la polenta con uccelli, tra cui i merli. Nel Forlivese, si dice che una merla bianca, dopo essersi rifugiata al calduccio di un nido, uscì il primo Gennaio vedendo un bel sole sorgere, ma fu colpita da un freddo polare e costretta a rifugiarsi nel camino.

     

    Statisticamente, i dati meteo indicano che questa credenza non corrisponde sempre alla realtà. Ma in molte parti d'Italia, questi giorni sono considerati l'ultimo attacco freddo dell'inverno, prima che il calore di primavera cominci a scaldare le città. Molti italiani festeggiavano i Giorni della Merla con piccoli riti, canti in dialetto, falò e cibi tradizionali. Per esempio, nella provincia di Cremona si ascoltavano canzoni popolari mentre si gustano vino e piatti tipici.

     

    I detti popolari sono espressioni brevi contenenti principi, regole morali o consigli trasmessi attraverso la tradizione orale per generazioni. Di solito, queste frasi sintetizzano la saggezza accumulata nel corso degli anni. La lingua italiana è ricca di detti popolari e di proverbi, alcuni dei quali risalgono addirittura ai tempi della Roma antica. Ad esempio, uno dei detti più conosciuti è "Chi troppo vuole, nulla stringe", che significa che quando si cerca di ottenere troppo, non si ottiene niente. Questi detti popolari si possono trovare nelle opere letterarie italiane o nei testi dei cantanti italiani. Inoltre, i detti popolari possono essere usati per sottolineare alcuni concetti, come ad esempio "Chi di spada ferisce, di spada perisce", che significa che chi compie un'azione del genere, ne subirà anche le conseguenze.

     

    I Giorni della Merla non sono i più freddi dell’anno. E allora perché tutti i mass media li associano ogni anno a ciò? Beh, chiedetelo a loro, forse dovrebbero aggiornarsi, siamo nel 2023 e non ai primi dei 1900.

    Meteo: i Giorni della Merla sono davvero i più gelidi dell’anno?

  • Febbraio: è tutto un grande calderone meteo

    febbraio calderone - Febbraio: è tutto un grande calderone meteo

    Cosa troveremo nelle condizioni meteo climatiche del prossimo mese? Beh, probabilmente tante se non tantissime cose. Partiamo da un presupposto: l'Alta Pressione.

     

    Alta Pressione che si sta avvicinando pericolosamente alle nostre regioni, ma sappiamo che negli ultimi 10 giorni non si è mai troppo allontanata. Difatti era ben presente sull'Europa occidentale, ma non ha avuto possibilità di propagarsi nel cuore del Mediterraneo. Ci riuscirà nei prossimi giorni?

     

    E' la domanda che ci stiamo ponendo. Le emissioni modellistiche sono nervose, c'è poco da fare. Continuano a proporci ribaltoni, continuano a farci vedere un giorno scenari votati al gelo il giorno dopo scenari orientati al bel tempo. E' un sottile gioco di equilibri, che potrebbe propendere in una direzione o nell'altra da un momento all'altro.

     

    Se non riusciremo ad avere risposte entro qualche giorno dovremo farcene una ragione, significa che nel calderone meteo di febbraio c'è tanto. La nostra idea ormai la conoscete, ma magari è bene riproporla rapidamente: il gelo. Non è un'idea, anzi per meglio dire, un'ipotesi campata in aria. Basterebbe prendersi la briga di dare un'occhiata alle proiezioni dei centri di calcolo internazionali per capire che effettivamente potrebbe accadere.

     

    Potrebbe accadere la prossima settimana, tra circa 7 giorni. Estensione dell'Alta Pressione verso nordest e aria gelida sull'Europa orientale o sudorientale. L'Italia potrebbe rappresentare uno degli obbiettivi, comunque sia riteniamo che le regioni adriatiche e del Sud possano risentire di tale circolazione con un brusco calo delle temperature.

     

    Nelle altre regioni vedremo, non appena i modelli previsionali saranno in grado di dirci qualcosa in più avremo modo di approfondire l'argomento. Ciò detto, l'ipotesi di un febbraio certamente dinamico, certamente interessante, certamente invernale continua a palesarsi all'orizzonte.

    Febbraio: è tutto un grande calderone meteo

  • Meteo fine Gennaio al gelo, ma sta per cambiare tutto con novità imminenti

    Freddo sull'Italia, ma cambia nei prossimi giorni con risalita delle temperature

    Siamo nel pieno dei Giorni della Merla e l’Italia è alle prese ancora con correnti settentrionali che comportano meteo invernale per le temperature rigide. Lo scenario sta però cambiando, grazie all’anticiclone che traina da ovest masse d’aria più miti a stemperare il grande freddo.

    [caption id="attachment_57659" align="aligncenter" width="1280"]Freddo sull'Italia, ma cambia nei prossimi giorni con risalita delle temperature Dopo freddo e neve, l'Italia godrà di un po' di bel tempo e clima più mite[/caption]

    Un’antica tradizione popolare individua proprio nei giorni della merla, gli ultimi tre di gennaio, il momento più freddo dell’anno. In qualche modo la tradizione quest’anno è stata rispettata almeno in parte, visto il freddo intenso dello scorso weekend che ci stiamo ormai lasciando alle spalle.

     

    L’ultima notte è stata molto rigida su gran parte d’Italia, grazie anche agli ampi rasserenamenti che hanno favorito l’irraggiamento notturno. Il risveglio stamane è stato quindi all’insegna dell’aria molto pungente, con temperature sottozero anche su molte aree di pianura al Centro-Nord.

     

    Temperature minime del 30 Gennaio 2023

    Pian Rosa -10°C

    Novara-Cameri, Passo Rolle -6°C

    Bolzano, Cuneo-Levaldigi, Firenze-Peretola, Monte Cimone, Monte Terminillo, Resia Pass -5°C

    Aviano, Milano-Malpensa, Perugia, Ronchi Dei Legionari, Torino-Caselle, Udine-Rivolto, Verona-Villafranca -4°C

    Brescia-Montichiari, Milano-Linate, Paganella -3°C

    Aosta, Bergamo-Orio Al Serio, Brescia-Ghedi, Grosseto, Parma, Piacenza, Treviso-S Angelo, Venezia-Tessera -2°C

    Alghero, Cervia, Frosinone, Latina, Mondovi, Passo Dei Giovi, Pisa-S Giusto, Rimini, Roma Fiumicino, Torino, Trevico, Treviso-Istrana, Viterbo -1°C

    Albenga, Bologna-Borgo Panigale, Frontone, Monte Scuro, Pescara, Rieti, Roma-Ciampino, Sarzana-Luni, Torino-Bric Della Croce 0°C

    Decimomannu, Napoli-Capodichino, Trieste 1°C

    Cagliari-Elmas, Grazzanise, Lamezia Terme, Olbia-Costa Smeralda, Pratica Di Mare 2°C

    Catania-Fontanarossa, Catania-Sigonella, Genova-Sestri 3°C

    Amendola, Lecce 4°C

    Falconara, Gioia Del Colle, Isola d'Elba-Monte Calamita, Trapani-Birgi 5°C

    Bari-Palese Macchie, Capo Bellavista, Capo Mele, Crotone, Marina Di Ginosa 6°C

    Brindisi, S Maria Di Leuca 7°C

    Capo Carbonara, Capri, Palermo-Punta Raisi, Reggio Calabria 8°C

    Gela, Pantelleria 10°C

    Lampedusa, Messina 11°C

     

    Come già anticipato, il freddo si appresta a mollare la presa con l’anticiclone delle Azzorre che avanza verso l’Italia facendo sentire i propri effetti al Centro-Nord. Le temperature sono infatti in rialzo in quest’avvio di settimana, specie per quanto concerne i valori massimi diurni.

     

    Lo stesso anticiclone proverà ad espandersi ancor più verso l’Italia nei prossimi giorni, costringendo così l’aria fredda ad un ulteriore ritirata dal nostro Paese. Quest’operazione andrà parzialmente in porto, visto che tra giovedì e venerdì una nuova irruzione fredda dovrebbe lambire l’Italia.

     

    Avremo però una Penisola un po’ spaccata a metà, con un po’ di freddo tra le Adriatiche ed il Sud. Il resto d’Italia godrà di un clima più dolce, anche se solo verso il weekend l’anticiclone dovrebbe conquistare tutta l’Italia ed imporsi in modo più deciso ed incontrastato.

     

    L’inverno farà un piccolo passo indietro, con il grande freddo che si sposterà verso l’Europa Orientale ma rimarrà sempre in agguato. Le proiezioni sul medio-lungo termine continuano a mostrare variazioni anche importanti e pertanto non siamo escludere colpi di scena a breve, con l’Italia di nuovo al freddo.

    Meteo fine Gennaio al gelo, ma sta per cambiare tutto con novità imminenti

Login



Home

Radar Castelli

Cura animali

alimentiaccessorianimali-castelliromani

Alimenti ed accessori animali

Pet Shop Store

Guadagnolo

Capranica Prenestina

Pubblicità

Castel S.Pietro

Palestrina

Previsioni meteo

Gallicano nel Lazio

Meteoshop

Banner